Partecipiamo..it... vai alla home page

 

Eufemia Griffo

 

 

Nove Dicembre

 

 

 Sui marciapiedi

i passi frettolosi

vita di città

 

il bavero alzato in su

a celare  emozioni

 

Nove dicembre

ticchettio d'orologio

corrono le ore

 

che narrano di storie

e ricordi mai spenti

 

Fiato sospeso

nel cielo caldo sole:

nuvole striate

 

sulle mani gelate

ritrovato tepore

 

Amicizia e amor

attraversano gli anni

grovigli e intrecci

 

specchio di anime e di occhi

-         immutabilità –

 

 

Eufemia, 10 Dicembre 2010