Partecipiamo..it... vai alla home page

 

Eufemia Griffo

 

 

Fuliggine

 

Gli occhi fissano

da lontano - Venezia

immersa nel silenzio.

Un palco vuoto

senza attori e comparse

in cerca di un copione.

 

Maschere in festa -

le decadenti dame

nella morbida aurora.

Come tante ombre

di fuliggine nera

nella triste laguna.

 

Solitudine;

inutili baratti

di compratori stanchi.

Vuote esistenze,

laceri mendicanti

nelle stanze deserte.

 

Solo polvere

scorreva tra le mani

del Destino nemico;

nella clessidra

grani di sabbia fine

sono i fiumi del tempo

 

Fuliggine di Eufemia Griffo metrica "katauta"