Partecipiamo.it

 

Eufemia Griffo

 

Ho scritto questa poesia sulle note di Foglie di Beslan, che potete ascoltare qua.

Non ho inserito la musica perché se ne avete la possibilità, vi consiglio di sentire quella di Giovanni Allevi
Una musica struggente che coglie il dolore tra le mani, fino a  farti provare le identiche sensazioni
di quei giorni di morte

**

Foglie di Beslan

- Per non dimenticare –

 

Piccole note
di morte e di dolore
le messaggere

Cadono lievi
rincorrendosi leste
senza sostare

Mani sui tasti
dipingono il dolore
di anni fuggiti

Eppur restano
i volti di lacrime
e incubi neri

Oggi come ieri
dietro fili di spine
senza speranza

Eufemia

 

« Ho scritto Foglie di Beslan per non dimenticare. È stato come regalare un mazzo di fiori musicali, in ricordo di quegli sguardi innocenti, di quelle incredule vittime dell’odio e della violenza, che non hanno mai una giustificazione. La musica ha il grande pregio di saper dire senza parlare, arriva al cuore degli uomini senza intermediari, e Foglie di Beslan è la mia risposta senza parole, una risposta di speranza perché tutto ciò non accada mai più »

   
(Giovanni Allevi)