Partecipiamo.it

 

Eufemia Griffo

 

 

Dimore

 

L'acero rosso
lasciava la dimora
che gli appartenne

sussurrava triste addio
alla sua amata terra

Nell'imbrunire
dardi di ultimo sole
screziato d'oro

sugli oscuri riflessi
ove si specchia il cielo

Come un mantello
sul volto senza sogni
giunge la notte

riposeranno lievi
nel loro triste viaggio

**

Eufemia