Partecipiamo..it... vai alla home page

 

Eufemia Griffo

 

- immagine dal web -

 

Cha no yu (Tea ceremony, acqua calda per il Te)

 

il fiume scorre
nell’irreale silenzio
- calma interiore

pioggia di fiori
fiamme riscaldano acqua
- lingue di fuoco

ascolta il cuore
tre corde di shamisen
- fruscio di vento

tea tra le mani
al tramonto del sole
- sottile incanto*

*

Eufemia

 

« Il cuore della Cerimonia del tè consiste nel preparare una deliziosa tazza di tè; disporre il carbone in modo che riscaldi l’acqua; sistemare i fiori come fossero nel giardino; in estate, proporre il freddo; in inverno, il caldo; fare tutto prima del tempo; preparare per la pioggia e dare a coloro con cui ti trovi ogni considerazione »
(Sen no Rikyū)

Ho provato a descrivere la Cerimonia del Tea cercando una lettura “silenziosa” profondamente impregnata di sabi,  aware e  yugen.

La stanza del tè è il luogo fisico dove si svolge la cerimonia ma è anche luogo “spirituale”. In essa sono stati trasfusi gli ideali dell’estetica zen. Ai concetti precedenti di yūgen  e di sabi ,  Sen no Rikyū riprese quello di wabi e di  yūgen (che nella visione di Sen no Rikyū era l’incanto sottile).