Partecipiamo.it ... vai alla home page
 
Luciano Somma
 
 
VORREI CHE FOSSE IL MARE

Vorrei che fosse il mare

A ripropormi

Intrecciando tra onde di silenzi

Le pieghe del tuo corpo

Sulla vergine spiaggia

Dei vent’anni

E fosse il vento

A riportarmi

Il mormorio d’abeti

Nella foresta dei miei desideri

Il cinguettìo dei passeri sui rami

Uno scacquìo di rane nello stagno

E non questi pensieri

Che fermo sulla carta

A ricordarmi

L’essenza di quei magici momenti

E la fragranza d’aria

Quel profumo

Che ancora oggi

Non mi so spiegare

Vorrei che fosse il vento

Vorrei che fosse il mare.

 

Ascolta: Vorrei che fosse il mare