Partecipiamo.it ... vai alla home page
 
Luciano Somma
 
 

Recensione alla silloge poetica

CRISTO NAPULITANO di Luciano Somma.

CRISTO NAPULITANO- I edizione Ed. Oceano - San Remo – 2000
CRISTO NAPULITANO - II Edizione Ed. I Miei colori – Pontassieve (Firenze)2000
CRISTO NAPULITANO – e-book - Ed Inediti – Settembre 2001

 

Luciano Somma nasce a Napoli il 18 Marzo 1940 ove tuttora vive.

Ormai consacratosi fra l’olimpo dei Poeti contemporanei ha conseguito centinaia di premi  e per due volte ha ottenuto la medaglia d'argento del Presidente della Repubblica. Ha scritto otto sillogi poetiche più un volume di racconti brevi e composto innumerevoli canzoni musicate ed incise avvalendosi della collaborazione di grandi artisti del panorama musicale.

 

Da vero conoscitore di poesia e da veterano frequentatore di salotti letterari Luciano Somma  attivo e appassionato poeta napoletano pubblica nella versione e-book un altro piccolo capolavoro edito dalla Inediti Editore, dedicato alla sua amatissima terra. Un’altra opera densa di contenuti umani e stilistici che distinguono la penna ormai nota del poeta partenopeo, il quale offre una nuova esposizione e nuovi contenuti attraverso lo sguardo saggio e appassionato di un figlio di Napoli che per una vita ha raccontato le sue emozioni e quelle di un popolo che l’ha cresciuto umanamente e artisticamente.:chi me vede ‘e passa furastiero /comme fosse, chisà ,nu turista /nun ‘o ssape io na vota chi ero /me chiammavano allora: l’Artista.

 

Somma è uno dei pochi poeti in Italia che ancora fa della sua poesia” il veicolo” attraverso cui esprimere tutta la felicità e l’infelicità dell’animo di un intero popolo, senza compromessi,senza espedienti,  ma unicamente attraverso lo sguardo rivolto al quotidiano,a tutto ciò che lo circonda,anche le cose più semplici che appartengono alla nostra normalità, al nostro gioire e alla nostra disperazione,esaltando e biasimando quanto lo attornia.: la ncoppa ce sta ‘o cielo e ce sta ‘o vico/addo se nasce, cresce e nu se vola/ da “O sole’e’o vico” nata come poesia e poi musicata e inserita nel CD “Ammore pe' Napule”  realizzato da Taddeo Scalici  musicista di successo  trasferitosi in Florida. Un cd di cui la maggior parte dei testi appartengono alla produzione del poeta partenopeo.La poesia di Somma è arte gremita di significato e contenuti che non si limita a decantare solamente la bellezza del sole e del mare dell’antica città ma che approfondisce  e a tratti “condanna”,dipingendo la dimensione di un città sofferente e abbandonata a se stessa. Ed è nei versi che l’artista fa suo lo smarrimento di intere generazioni giungendo persino  al distacco da un Dio che non lo ascolta :e Dio che fa?nun vede e nun ce sente?/Ma che le costa e stendere na mano/a chesta umanità ch’è ‘a’cchiu pezzente(Che sarra’)

 Una poesia comunque ricca di luce, che sprizza tutto il riscatto di un popolo che soggetto alle  sperequazioni ed agli abusi di una società corrotta di cui è complice, si rimbocca  le maniche nel segno dell’ottimismo che lo contraddistingue. Servendosi della musicalità della lingua partenopea, la poesia di Somma esamina le realtà più tristi fissando lo sguardo sui problemi che hanno  imbrattato pagine e pagine di storia meravigliosa.

Il lirismo del poeta raggiunge livelli magistrali con l’incedere di versi pregni d’amore in Proprio stasera e Lacrime ‘e Luna dove l’amore e la nostalgia per l’amata slancia il poeta in versi d’autore senza eguali per ricercatezza e fattura. ... E comme sbatte ‘o core/palpite ‘e fronne verde/ miez’all’aria ‘ncantata‘e primavera /nu suono ‘e mort eca cummoglie ‘o bbenee /sento ‘o mmale‘e nu dulore antico/ proprio stasera (Proprio stasera)..

e ancora :Te cerco pe’ miez’a pineta/addò ‘nfaccia a n’albero antico/saziaste l’arsura ‘e sta sete/facenno l’ammore cu’ mmico (Lacrime ‘e Luna)..

L’opera è acquistabile sul sito www.novamedia.it

                                                      

 

                                                                                                         Vincenzo Mancuso (Napoli)