Partecipiamo.it ... vai alla home page

 

Pasca

 


Luciano Somma

 

Gesù

ogn'anno nasce e muore

po' te ne saglie 'ncielo e statte bbuono!

Ma 'e cchiesie so' vacante...

'Naffaccia 'e mmura

c''o sanghe d''a ggente

ce sta scritto cu' l'odio e 'o disprezzo

'a storia 'e stu munno ca 'nfunno

nun tene cchiù niente.

Ma qua resurrezione

si ci'avutammo attuorno

e nun vedimmo ca miseria e mmorte!

'A vita è nu passaggio

ma cu' quale curaggio

nuie passammo pe' chesta via 'nfame,

addo pure 'a preghiera è na jastemma!

E miez''o cielo

pure l'aucielle sentono dulore,

'e rrose nun so' rrose sulo spine,

'e sciure cchiù nun teneno prufumo,

l'ammore è sulamente na parola

ca se dice cu''a freva 'e doje vocche

quanno 'o cuorpo s'astregne cu' n'ato,

na cummedia, na scena,

ca fernesce a sipario acalato.

'A fede m'ha lassato,

nun credo cchiù a nisciuno,

'a puisia è luntana 'a chistu core,

so' addiventato juorno pe' ghiuorno,

'nzieme cu' ll'ate, pur'io nu peccatore.

E nun voglio penzà

ca tutte chesti ccose malamente

so' frutte d''o peccato origginale,

pecchè si accussì fosse allora Ddio

si tale e quale a nuie, ca nun perduone,

e addò sta cchiù

chill'essere perfetto,

ch'è giusto, superiore, ch'è divino.

Qualunque tuorto nuie t'avimmo fatto

è troppo gruosso 'o prezzo ca pavammo

e nun ce può lassà

comme a na mamma, snaturata e 'nfame,

c'abbandona nu figlio miez''a via,

facennole mancà calore e ppane...

Voglio penzà ca esiste, tu si Ddio?

Chisto  mumento ca l'he dimustrà

o ce distrugge anite tutte quante

oppure l'he a salvà 'st'umanità.

LUCIANO SOMMA

da N'ATU DIMANE

Ed.Del Delfino - Napoli 1982