Partecipiamo.it ... vai alla home page
 
Luciano Somma
 
 
L'Aquila
Dopo aver lungamente tremato
Sanguina la terra d’Abruzzo
Nella settimana di Pasqua
la condanna d’un popolo
Porta la croce di Cristo
Tra mille e più lacrime
Di tante Madonnine genuflesse
Ai piedi delle tombe
All’ombra dei cipressi
in una primavera
che ha segnato(forse per sempre)
La fine d’una città.
AQUILA coi tuoi colli
Aquila e la tua storia
Aquila,
le tue chiese e i monumenti
Aquila rasa al suolo…
Dove sei?
Ti rivedremo ancora,
ti rivedremo mai,
Ti rivedremo più stella fulgente
D’una terra orfana e impaurita
Ma nel mio cuore
ho acceso il sacro fuoco
D’una speranza
che non vuol morire.