Partecipiamo.it ... vai alla home page
 
Luciano Somma
 
 
A Laura
 

Con la matita degli anni

Il tempo disegna

Sul tuo volto ancora bello

Tanto

Ad ogni tuo genetliaco

Una ruga

Laura

Come vorrei

Che il congegno perfetto

Sincronizzato

Dell’orologio del destino

Si fermasse

Come per un miracolo

si spezzasse

Amore

Laura

Come vorrei che lo specchio

Non ti dicesse parole crudeli

E tu non ti accorgessi

Dei tuo seni maturi

Del tuo ventre floscio

Dei tuoi fianchi adiposi

Ma ricorda che anche quando

I tuoi capelli bianchi

Ed il tuo corpo goffo

(solo agli occhi degli altri)

ti faranno pensare è finita

io vedrò sempre in te

Laura

Lo splendore

Dei tuoi vent’anni .